A.S.D. Rambla > Notizie

Dicembre 2013

Buone Feste!

23/12/2013 23:48 (0 commenti)

Auguriamo a tutti Voi buon Natale e un felice 2014!!!

Campionato serie C: risultati 6^ giornata

22/12/2013 00:53 (0 commenti)

Eagles Rosà - RAMBLA 3-2

La Giovanile - Noventa 7-3

Monte di Malo - Real Grisignano 2-3

Audace - Bassano C5 3-2

Riposa: Futsal Breganze

Final Four Coppa Italia serie C (fase regionale) - sorteggio semifinali

18/12/2013 23:23 (0 commenti)

ACCOPPIAMENTI E GIORNATE DI GARA
Sulla scorta dei sorteggi effettuati Martedì 17 Dicembre 2013 presso la sede del C.R. Veneto sono stati individuati gli accoppiamenti e gli orari di gara con il seguente programma:


DOMENICA 5 Gennaio 2014
Semifinali
Ore 14,30: Futsal Breganze 2011 C5 – Real Grisignano GARA 1
Ore 19.00: Rambla – Audace Calcio GARA 2

LUNEDI 6 Gennaio 2014
Finale
Ore 15.30 VINCENTE GARA 2 - VINCENTE GARA 1

Campionato serie C: risultati 5^ giornata

14/12/2013 23:43 (0 commenti)

RAMBLA - Audace C5 2-3

Monte di Malo - Futsal Breganze 2-4

Bassano C5 - La Giovanile 6-10

Real Grisignano - Eagles Rosà 4-2

Riposa: Noventa C5

Final Four Coppa Italia Femminile - Serie C (Fase regionale)

13/12/2013 22:32 (0 commenti)

 

Sulla scorta dei risultati acquisiti al termine delle fasi di qualificazione della Coppa Italia - fase regionale della Stagione Sportiva 2013/2014 hanno diritto alla disputa della Final Four le seguenti Società:


Futsal Breganze 2011 (vincitrice triangolare A di qualificazione); 
Real Grisignano (vincitrice triangolare B di qualificazione);
Audace C5 (vincitrice triangolare C di qualificazione);
Rambla (miglior seconda classificata dei triangolari di qualificazione).


IMPIANTO DI GARA
Le gare della Final Four saranno disputate presso il “PalaCicogna”di Ponzano Veneto (TV)- Piazzale dei Dogi (dimensioni mt. 40 x 20, pavimento in parquet di legno) nei giorni di 5 – 6 gennaio 2014 secondo il programma e gli orari di seguito indicati.


ACCOPPIAMENTI E GIORNATE DI GARA e SORTEGGI
Martedi 17 dicembre 2013, alle ore 20,30 presso la sede del C.R. Veneto, in via della Pila, 1 a Marghera, verranno effettuati i sorteggi per gli abbinamenti di Semifinale ai quali sono invitate le Società qualificate nei triangolari preliminari. Nella fase di sorteggio d’abbinamento la Società classificatasi come “miglior seconda” dei tre gironi di qualificazione non verrà abbinata con la Società già vincente il suo girone. Sulla scorta dei sorteggi che verranno effettuati, gli accoppiamenti e gli orari di gara avranno il seguente programma:

DOMENICA 5 Gennaio 2014
Semifinali
Ore 14.30 Società da sorteggio A - Società da sorteggio C GARA 1
Ore 19.00 Società da sorteggio B - Società da sorteggio D GARA 2


LUNEDI 6 Gennaio 2014
Finale
Ore 15.30 VINCENTE GARA 2 - VINCENTE GARA 1


DISPOSIZIONI TECNICHE
Le gare di Semifinale saranno dirette da due arbitri e da un cronometrista.
Qualora le due squadre si trovassero in parità di punteggio al termine di ciascuna gara, per definire la vincente, si procederà direttamente all’esecuzione dei calci di rigore come previsto dal Regolamento Federale vigente.
La gara di Finale sarà diretta da due arbitri, coadiuvati da un assistente arbitrale e da un cronometrista.
Qualora le due squadre si trovassero in parità di punteggio al termine della gara, si disputeranno due tempi
supplementari della durata di 5 minuti ciascuno. Se anche al termine dei tempi supplementari permanesse ancora il risultato di parità si procederà all’esecuzione dei calci di rigore come previsto dal Regolamento Federale vigente.


ACCESSO AL CAMPO DI GARA
Le squadre e i rispettivi dirigenti in lista potranno accedere sul campo di gioco per le fasi di riscaldamento mezz’ora prima dell’inizio ufficiale della gara.
L’Organizzazione si riserva di garantire tale disposizione. In caso di “campo a disposizione” già in precedenza di tale tempo minimo non sussisteranno tali limiti.


TEMPI DI GARA
La Divisione Regionale dispone che tutti gli incontri della Final Four si disputeranno con il tempo effettivo di 20 minuti per ciascuno dei tempi di gara, con cronometraggio eseguito da parte di un terzo ufficiale di gara designato.


TEMPI DI ATTESA
Si ricorda che per ciascuna gara della Final Four il tempo d’attesa massimo previsto è fissato in 10 minuti sull’orario da programma e la sanzione comminata sarà pari a quella MASSIMA applicata dal Giudice Sportivo durante la normale stagione sportiva per ritardi di inizio gara.
Decorso tale termine la Società sarà dichiarata “rinunciataria”.

RINUNCIA ALLE GARE
Una Società che partecipa alla competizione si impegna a giocare tutte le partite in cui è impegnata.
La rinuncia alla disputa della gara, la rinuncia alla sua prosecuzione qualora questa sia già stata iniziata, comporta oltre alle conseguenze sportive previste, oltre all’indennizzo da corrispondere alla consorella della somma forfetaria di euro 100,00 anche il pagamento dell’ammenda di euro 600,00 (paragonato alla 3^ rinuncia). Gli Organi di Giustizia Sportiva potranno adottare ulteriori sanzioni.
Se una Società, almeno 8 giorni prima dell’inizio della manifestazione, comunica che per cause di forza maggiore (documentate e verificabili) non può prendere parte alla Final Four, la Divisione si riserva di decidere una possibile sostituzione. Nel selezionare una Società sostitutiva, la Divisione prenderà in considerazione la seconda miglior classificata dei triangolari chiedendo la disponibilità della squadra, poi eventualmente alla terza miglior classificata dei triangolari.
La causa di forza maggiore dovrà essere dimostrata attraverso atti di pubbliche autorità e sarà valutata dalla Divisione, demandando poi il tutto all'esame e alle sanzioni dei competenti Organi di Giustizia Sportiva.


PALLONI
Per le gare verranno utilizzati forniti dalla Divisione Regionale. Per le fasi di riscaldamento ogni squadra provvederà in proprio con i palloni che avrà a sua disposizione.


DIVISE DI GARA
Le squadre dovranno indossare i colori ufficiali comunicati alla Divisione C5 e reperibili nel “RETRO Calendari di serie C femminile” allegato ai C.U.– s.s. 2013/14.


NUMERI DELLE MAGLIE DI GIUOCO
Tenuto conto della tipologia della manifestazione e delle vigenti norme federali le Società potranno utilizzare le maglie contrassegnate dal n.1 al n. 20 (numero massimo giocatori 12) .L'inosservanza sarà sanzionata dal Giudice Sportivo.


PORTIERE DI MOVIMENTO
Il portiere o altro calciatore che cambia il ruolo con il “portiere di movimento” dovrà indossare una maglia di colore diverso con il proprio numero sulle spalle, con esclusione di fratini, tute o quant’altro.
La maglia del calciatore che sostituisce il portiere potrà essere realizzata con un foro sulla schiena di dimensioni tali da poter individuare il numero con cui è contrassegnato il .calciatore.
L'inosservanza sarà sanzionata dal Giudice Sportivo

PRINCIPI DI PROTOCOLLO E ORGANIZZAZIONE GARE
Dovranno essere osservate le seguenti disposizioni: .
La Divisione C5 distribuirà a ciascuna Società il numero massimo di 20 (venti) Pass che permetteranno l’accesso all’area interna all’impianto di gara (spogliatoi, aree annesse).
Per questioni di ordine pubblico in suddetta area non potranno accedere altre persone/tesserati se prive del succitato Pass. L’inosservanza verrà segnalata dal Commissario Campo e demandato il tutto agli Organi di Giustizia Sportiva.


PERSONE AMMESSE NEL CAMPO DI GARA
Saranno ammesse, oltre ai giocatori in lista, solo ed esclusivamente i seguenti tesserati:
- un dirigente accompagnatore ufficiale;
- un medico sociale;
- il tecnico responsabile;
- un operatore sanitario ausiliario designato dal medico sociale.
In fase di preparazione all’incontro saranno ammessi sul rettangolo di gara anche un preparatore atletico e un preparatore portieri purchè muniti del relativo PASS.


SERVIZIO SANITARIO
Il servizio sanitario sarà assicurato per l’intero svolgimento della Manifestazione da parte di personale medico/parametrico che stazionerà all’interno dell’impianto di gara.


DISCIPLINA SPORTIVA
La Disciplina sportiva viene demandata agli Organi di Giustizia Sportiva della FIGC – C. R. Veneto.


SANZIONI DISCIPLINARI
Fatto salvo ulteriori sanzioni, come regola generale, un giocatore che viene espulso dal campo di gara è squalificato per la partita successiva, salvo ulteriori decisioni che saranno assunte dal Giudice Sportivo.
In caso di varie ammonizioni in differenti partite, il giocatore in questione è squalificato per una partita a partire dalla seconda ammonizione. La sanzione decorrerà dalla pubblicazione sul Comunicato Ufficiale.
Le ammonizioni scadono al completamento della Final Four e non verranno riportate alla competizione della stagione successiva.
Le squalifiche a giornata sono sempre scontate nella partita successiva e/o come previsto dall’art. 22 comma 6 (parte specifica) del Codice di Giustizia.


ABBREVIAZIONE DEI TERMINI PROCEDURALI DINANZI AGLI ORGANI DI GIUSTIZIA SPORTIVA
Ravvisata l’esigenza di dare rapida conclusione ad eventuali procedimenti d’ufficio o introdotti ai sensi dell’art. 29 commi 3, 5 e 7 del Codice di Giustizia Sportiva, i cui esiti possono avere incidenza sul risultato delle gare, visto l’art. 33 comma 11 del Codice di Giustizia Sportiva, gli eventuali procedimenti d’ufficio o introdotti ai sensi dell’art.29 commi 3, 5 e 7 del Codice di Giustizia Sportiva, relativi alle gare di cui in premessa, si svolgeranno con le seguenti modalità procedurali e nei termini di seguito indicati:
a) i rapporti ufficiali saranno esaminati dal Giudice Sportivo immediatamente al termine della disputa di gara;
b) gli eventuali reclami dovranno essere proposti con le relative motivazioni ed esser consegnati al Giudice Sportivo ovvero al Responsabile Regionale Attività calcio a 5 ovvero a Dirigente Federale da Lui designato, entro trenta minuti dal termine ufficiale della gara come indicato nel rapporto arbitrale. Una copia dovrà anche esser consegnata alla Società avversaria e dalla stessa sottoscritta per ricevuta. La copia con ricevuta dovrà esser allegata al reclamo in essere. In conseguenza di ciò il Dirigente Responsabile di ogni Società ovvero il Presidente dovrà esser presente presso l'Impianto di gara per almeno trenta minuti dopo il termine dell'incontro.
In caso di assenza da parte della Società a cui verrà inoltrato il reclamo, la Società reclamante dovrà darne immediata comunicazione al Giudice Sportivo ovvero al Responsabile Regionale che certificata l'assenza dichiareranno comunque il reclamo come accettato per il suo esame e non si attenderà alcun tempo controreclamo della Società assente.
La Società che riceverà il reclamo potrà riportare al Giudice Sportivo eventuali controdeduzioni in forma scritta. Queste dovranno pervenire entro una ora dal termine della gara. Il reclamo verrà comunque considerato dal Giudice.
Il Comunicato Ufficiale contenente le decisioni del Giudice Sportivo sarà pubblicato al termine della giornata di gare.

CIRCOSTANZE IMPREVISTE
La Divisione Regionale deciderà su ogni aspetto non considerato in questo Regolamento, come pure nei casi forza maggiore. Tali decisioni sono definitive.


NORME GENERALI – RINVIO
Per quanto non espressamente previsto dal presente Regolamento si rinvia a quanto più generale previsto dalla normativa Federale vigente.


RESPONSABILITA' DELLE SOCIETA' PARTECIPANTI
Le Società sono responsabili del comportamento dei propri giocatori, dirigenti, membri della Società, tifosi e di ogni altra persona svolgente una funzione per loro conto prima, dopo e durante gli incontri, secondo le norme Federali e di Lega.

Campionato serie C: risultati 4^ giornata

01/12/2013 14:18 (0 commenti)

La Giovanile - RAMBLA 1-2

Eagles Rosà - Futsal Breganze 4-2

Noventa C5 - Bassano C5 3-6

Audace - Real Grisignano 1-3

Riposa: Monte di Malo